Maxi Incentivi Fotovoltaico e Efficientamento Energetico

In questo paragrafo, in continuo aggiornamento, proponiamo una breva guida sui passaggi più importanti dell'art.119 del testo definitivo convertito in legge del DL Rilancio pubblicato in G.U. il 18/07/2020, riguardanti importanti misure fiscali per lavori di efficientamento energetico.


Art.128 - Incentivi per efficientamento energetico, sisma bonus, fotovoltaico e colonnine di ricarica di veicoli elettrici

  • Cessione Credito Fiscale e detrazione 110%

Definiamo "MASTER" i seguenti interventi, nel senso cioè che hanno diritto alla detrazione fiscale del 110% in 5 rate annuali indipendentemente da altri interventi che chiameremo "SLAVE":
1. CAPPOTTO TERMICO:interventi di isolamento termico delle superfici opache verticali, orizzontali e inclinate che interessano l’involucro dell’edificio con un’incidenza superiore al 25 per cento della superficie disperdente lorda dell’edificio medesimo.
2. INTERVENTI SU PARTI COMUNI:: sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria a condensazione in CONDOMINI
3. INTERVENTI SU EDIFICI UNIFAMILIARI o PLURIFAMILIARI CON ACCESSO INDIPENDENTE:: sostituzione del generatore con pompe di calore anche ibride
4.SISMABONUS: interventi strutturali di cui all'art. 16 del decreto legge n. 63 del 2013

Gli interventi "SLAVE" di seguito elencati potranno usufruire della detrazione del 110% SOLO SE abbinati ad un intervento "MASTER":
1.IMPIANTI FOTOVOLTAICI: il limite di spesa complessivo è pari a 48.000 euro, mentre è previsto un limite di 2.400 euro per ogni kWp installato, che scende a 1.600 euro per ogni kWp installato nel caso di "ristrutturazione edilizia" o altri interventi di manutenzione. Gli impiati fotovoltaici possono anche appartenere a comunità energetiche.
2.SISTEMI DI ACCUMULO: se realizzati congiuntamente o anche successivamente agli impianti fotovoltaici di cui al punto 1. Il limite di spesa è pari a 1.000 euro per ogni kWh di energia accumulato. Si noti quindi che sistemi di accumulo installati su "vecchi impianti fotovoltaici" NON beneficiano dell'incentivo
3.RICARICA AUTO: Colonnine di ricarica per veicoli elettrici negli edifici (non in abbinamento con SISMABONUS)
4.ALTRI INTERVENTI: Altri interventi di efficientamento energetico di cui all’articolo 14 del decreto-legge n. 63 del 2013. (non in abbinamento con SISMABONUS)

Le PRINCIPALI CONDIZIONI PER USUFRUIRE DELL'INCENTIVO DEL 110% sia per Interventi Master che Slave abbinato ad almento un intervento Master sono:
1. AUMENTO DI 2 CLASSI DELLA CLASSE ENERGETICA: Gli Interventi MASTER devono assicurare, anche congiuntamente agli interventi SLAVE, il miglioramento di almeno due classi energetiche dell’edificio, ovvero se non possibile, il conseguimento della classe energetica più alta, da dimostrare mediante l’attestato di prestazione energetica (A.P.E). Questa condizione deve essere con un attestato di prestazione energetica (A.P.E.) pre e post intervento.
2. Gli Interventi Fotovoltaico ed Accumulo NON potranno accedere a qualsiasi altra forma di agevolazione pubblica. Inoltre l'energia NON autoconsumata in sito deve essere ceduta al GSE, quindi non sarà nemmeno più possibile applicare il meccanismo dello scambio sul posto (SSP).
3. Edifici : Tutti gli interventi possono essere eseguiti su Condomini e Edifici monofamiliari.
4.Periodo temporale di Spesa: Gli interventi devono essere eseguiti tra il 1 luglio 2020 e il 31 dicembre 2021.

OPZIONE CESSIONE DEL CREDITO
1. A tutti gli Interventi si potrà applicare l'opzione Cessione del Credito o Sconto in Fattura del 100% dell'importo.
2. Per l'opzione Cessione del Credito o Sconto in Fattura, il contribuente deve richiedere il Visto di Conformità dei dati relativi alla documentazione fiscale che attesta i requisiti di diritto alla detrazione fiscale.
3.Le modalità con cui avverrà l'opzione di Cessione del Credito oppure di Sconto in Fattura saranno definite dall'Agenzia delle Entrate entro 30 giorni dalla pubblicazione del Decreto in Gazzetta Ufficiale del testo definitivo approvato
4. Dovrà essere presentata all'Enea una relazione di congruità delle spese sostenute a firma di tecnico abilitato. Laddove da successivi controlli dovesse essere accertato la NON congruità delle spese saranno emesse sanzioni, la cui entità è ancora da stabilire.

Art. 128 ter. - Trasformazione delle detrazioni fiscali in sconto sul corrispettivo dovuto e in credito d’imposta cedibile
In luogo dell'utilizzo diretto della detrazione fiscale pari al 110% del costo sostenuto, sono previste le seguenti possibilità alternative:
1. Un contributo di pari ammontare, sotto forma di sconto sul corrispettivo dovuto, anticipato dal fornitore che ha effettuato gli interventi.
2. Trasformazione dell'importo dei lavori in Credito di Imposta, con possibilità di cessione ad altri soggetti.
Per entrambe le opzioni sarà possibile la cessione ANCHE ad istituti bancari e intermediari finanziari

A causa del picco di domande già ricevute, con molta probabilità non sarà possibile accogliere tutte le richieste relative al SuperBonus 110% vi invitiamo a contattarci il più velocemente possibile compilando il seguente semplice form al fine di essere ricontattati appena il decreto sarà ufficiale e attivarsi con debito anticipo.

Comune
Sono Interessato a
Sono Interessato a
Informazioni di Contatto (I campi in grassetto sono obbligatori)
Referente
Email
 
Telefono
Note Aggiuntive
Qui potete inserire informazioni aggiuntive non specificate

 

oppure puoi contattarci esclusivamente via messaggistica Whatsapp al numero Contatto Whatsapp Regreen 339.5364276